Piani

Il nome Piani identifica una zona relativamente pianeggiante come saltuariamente si può incontrare tra le ripide colline di Langa. La zona si trova nel Comune di Treiso ed è rivolta verso Neive. Nell'identificare la diversa composizione morfologica della zona del Barbaresco si è soliti sottolineare la predominanza di calcare nel terreno, adatta da sempre per la produzione di grandi vini rossi eleganti e raffinati. La Barbera però è una varietà ricca di colore, ma, rispetto al Nebbiolo, povera di tannini. Il terreno della sottozona Piani è caratterizzato da una percentuale di argilla leggermente superiore alla media e questo permette alla Barbera di mantenere l'eleganza e la finezza tipiche dei vini di Langa corredate da una leggera componente tannica che dona maggior sapidità e complessità al vino. Tra la parte più rocciosa del terreno e quella più friabile e superficiale è presente un particolare substrato che forma una sorta di membrana di dilatazione simile alla bentonite che in caso di piogge torrenziali costanti tende a gonfiarsi provocando degli smottamenti superficiali tali da far scivolare l'intera collina verso valle. Attraverso gli anni questo scivolamento ha spianato la collina rendendola meno ripida delle altre, da qui il nome Piani.